• Gianluca Lazzati

E' stata la mano del capitano

Venerdì 18 febbraio 2022, i Forgiati di Legnano per la quarta giornata di ritorno del campionato UISP over 40, ospitano il team Maxi Basket Over 60. Guanziroli, Baglioni, Gallo, Bove e Testa sono i 5 selezionati da coach Cavalleri per l'apertura dell'incontro. Il pubblico non fa nemmeno in tempo a comprendere che la partita è incominciata che il punteggio è già sul 2 a 2 dopo 20". In casa forgiata è Gallo con un comodo appoggio da sotto canestro a pareggiare i primi 2 punti messi a segno dal Maxi Basket. Partita dinamica e brillante, le due compagini si affrontano a viso aperto e non badano a spendere energie. Testa con un 1 su 2 dalla linea della carità, Gallo con 4 punti segnati all'interno del pitturato e Stefano con un arcobaleno dopo penetrazione laterale, portano i Forgiati a 9 punti a sole due lunghezze dagli avversari (9-11). Baglioni e Ghidoni con una bomba ciascuno guidano l'operazione aggancio; sul 15 pari Stefano con un jumper dalla media distanza realizza il +2 per i padroni di casa, che però non riescono a mantenere il vantaggio lasciando la vittoria del quarto ai milanesi per 18 a 17. L'inizio della seconda frazione coincide con un tripudio legnanese; i master di Cavalleri grazie ad una bomba di Testa, a 2 punti ciascuno di Piro e Ghidoni ed a 2 liberi di Cozzi, in soli 2' realizzano il parziale di 9 a 0 che li fa volare sul 26 a 18. Il coach avversario è costretto a chiedere time out per cercare di rimettere ordine mentale nella sua squadra. La pausa di 60" rinsavisce i cestisti del Maxi Basket che nonostante il tiro da 3 messo a segno da Baglioni ed i successivi 2 punti di Guanziroli, riescono a recuperare e chiudere al ventesimo a soli 2 punti di distanza (31-29). Quando il terzo quarto riprende, le due squadre sembrano assatanate. Difendono alla morte su ogni pallone pressando a tutto campo; non sdegnano nemmeno qualche astuta gomitata sotto canestro pur di ottenere la meglio. Testa e Cozzi segnano da 2 prima che Piro catapulti il pallone all'interno del canestro tirandolo da dietro la linea dei 3 punti. Sono passati 4' ed i padroni di casa conducono 38 a 33. Gallo con 5 punti, Cozzi e Guanziroli con 1 libero ciascuno mantengono a distanza gli ospiti, che non mollano nulla. A 20" dal termine del terzo periodo, Stefano subisce fallo in aerea, raggiunge la lunetta e fa 2 su 2; i master milanesi si proiettano in attacco e mettono a segno un canestro da sotto che li porta a -2. Mancano 5" allo scadere del tempo, Stefano dopo uno slalom fra due difensori avversari, si alza in volo dall'arco dei 6.75m e lascia partire il pallone che a soli 10 decimi dal suono della sirena si insacca nella rete. E' il canestro del 50 a 49 che manda su tutte le furie il coach meneghino, che incolpa i suoi della mancata freddezza nell'arginare il 15 legnanese. Gli ultimi 10 minuti di gioco si avviano con ancora tanta incertezza su chi possa essere il vincitore finale. I Forgiati cercano di gestire la partita facendo girare la palla ed attendendo lo scorrere del cronometro; al terzo minuto di gioco Baglioni pareggia i 2 punti avversari e fissa il punteggio sul 52 a 47. Quelli del Maxi Basket segnano un'altra volta da 2 prima che Stefano serva un assist al capitano Cozzi che libero sotto canestro segna il 54 a 49 a 5' dal termine. I 300" finali sono una continua lotta di nervi. Gli ospiti che fino a quel momento non avevano mai provato a tirare al di fuori dell'arco dei 3 punti, realizzano la loro prima ed unica bomba che li proietta al settimo di gioco a soli 2 punti dagli avversari. Gli scontri fisici sotto canestro sono ormai una costante, in un'azione caotica, Gallo, prima di crollare a terra riesce a passare la palla a Cozzi che nonostante l'equilibrio precario mette a segno un canestro da 2 che lancia i suoi sul 56 a 52 a 2' dallo scadere del tempo. I Forgiati non hanno ancora raggiunto il bonus falli, contando su questo, giocano d'astuzia per cercare di bloccare gli attacchi avversari. A 59" dalla sirena i meneghini mettono a segno 2 liberi, che consentono loro di andare a 54 punti contro i 56 dei ragazzi di Cavalleri, che non riescono a segnare nell'azione successiva. I milanesi si ritrovano così in attacco a 23" secondi dal termine; imbastiscono uno schema per liberare al tiro un proprio giocatore che però viene stroncato prima di eseguirlo dal fallo di Cozzi. Mancano ormai 7" e il Maxi Basket esegue una rimessa in attacco, dando il pallone a colui che viene marcato dal capitano legnanese, che inizialmente crea una barriera con il proprio corpo e successivamente con un movimento repentino della propria mano destra, trafuga il pallone dalle mani dell'avversario che se lo vede cadere per terra e palleggiare verso l'esterno fino a quando non si ode il suono finale della sirena accompagnato dalle urla dei tifosi legnanesi che acclamano i propri eroi anche oggi vittoriosi.

Partita durissima, che mantiene imbattuto il PalaBorsani ma che soprattutto lascia ancora i Forgiati in testa alla classifica.

Prossimo incontro martedì 22 febbraio 2022 a Lacchiarella contro il team Sem Semper Chi.


#Forgiati4Life









165 views0 comments

Recent Posts

See All