• Gianluca Lazzati

Accesso a canestro vietato ai Forgiati


Martedì 27 novembre, allo Sport Village di Assago (MI),

per la settima giornata di andata del campionato UISP over 45, il team Maxi Basket A padrone di casa, sfida i Forgiati Legnano di coach Cavalleri e dell'assistant Dell'Acqua.

Lo starting five legnanese è composto da Baglioni, Bove, Guenzi, Piro e Testa. Il match si apre con un sostanziale equilibrio, gli esperti padroni di casa fanno girare la palla,

e puntualmente riescono a mandare a segno un uomo libero sotto canestro; di contro i Forgiati invece giocano di rimessa e volano in contropiede mettendo regolarmente la palla nella retina. Piro con un canestro da 2, Testa e Rotondi con 4 punti ciascuno e Baglioni con 1 libero consentono ai legnanesi di chiudere il primo quarto ad 11 punti contro i 14 dei padroni di casa. Nei secondi dieci minuti di gioco, i Forgiati cadono nella tela difensiva imbastita dai padroni di casa, non corrono più in contropiede e subiscono la difesa maschia e astuta degli avversari, che in attacco continuano costanti nelle loro trame di gioco mettendo a segno anche canestri oltre la linea dei 6,75 m. I ragazzi di coach Cavalleri riescono a mettere a referto 9 punti grazie ai 3 di Piro e Baglioni, ai 2 di Rotondi ed il libero di Bove; score decisamente basso in confronto ai tiri tentati. Il secondo quarto si conclude con il Maxi Basket A in vantaggio per 29 a 20.

Nella terza frazione di gioco si ha il collasso prestazionale degli ospiti. La preoccupante declinazione in casa forgiata è dovuta soprattutto all'incapacità di trovare il fondo della retina con continuità in particolare modo dalla lunga distanza. Gli unici 5 punti di quarto, sono tutti messi a segno dalla linea del tiro libero. Bove, Colombo, Lazzati con 1 ciascuno e Testa con 2, i realizzatori. Alla fine dei primi trenta minuti di gioco, il tabellone elettronico indica Maxi Basket A 43, Forgiati 25.

L'ultimo quarto per i Forgiati è caratterizzato ancora dall'incapacità di far canestro, come se vi fosse un divieto fissato sul tabellone di cristallo. Il quarto si conclude in equilibrio sul 10 pari; per i legnanesi a segno Bove con 4 punti e Piro con 6 di cui un tiro da 3 punti segnato rocambolescamente con due mani a 1.8" dalla fine del match, che porta ad un tragico 10% (2 su 21) la serata forgiata dall'arco dei 6,75 m. La partita si conclude con la vittoria della capolista Maxi Basket A per 53 a 35.

Per i Forgiati serata decisamente sottotono. Morale e vena realizzativa da ritrovare nell'allenamento di venerdì in preparazione del prossimo match del 4 dicembre in casa contro il team Nuova Dynamica.

#Forgiati4Life




















38 views
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram
  • YouTube

©2019 by Forgiati Legnano Basket